Italiano (durata della prova: quattro ore)
Il candidato sceglierà una fra le tre tracce assegnate, che avranno le seguenti caratteristiche:
- esposizione di esperienze reali (sotto forma di cronaca, diario, lettera, racconto)
- trattazione di un argomento di interesse culturale o sociale che consenta l’esposizione di riflessioni personali
- relazione su un argomento di studio, attinente a qualsiasi disciplina

Il colloquio sarà un momento di approfondimento di aspetti culturali, ma non coinvolgerà necessariamente tutte le discipline. Cercherà di accertare la maturità globale dell’alunno attraverso la verifica di capacità / competenze quali: l’abilità di comunicare, di organizzare operativamente e logicamente il pensiero, di porre in relazione fatti e dati con coerenza e di controllare emotivamente la situazione. Nel corso ad indirizzo musicale il colloquio orale potrà prevedere anche momenti di esecuzione strumentale e riflessioni sull’attività musicale del triennio.

Alla determinazione della valutazione finale concorrono:
- la valutazione della maturazione globale conseguita nel triennio
- l’evoluzione del processo di apprendimento nell’anno scolastico
- l’esito delle prove d’esame


Il voto finale è costituito dalla media dei voti in decimi ottenuti nelle singole prove scritte, nella prova orale e nel giudizio di idoneità. Ai candidati che conseguono il punteggio di dieci decimi può essere assegnata la lode da parte della commissione esaminatrice con decisione assunta all’unanimità.

10

Il candidato, nelle prove d’esame, ha dimostrato ottime capacità logiche e conoscenze complete e ben strutturate, confermando i risultati conseguiti nel corso del triennio. Ha dato prova di saper rielaborare in maniera personale i contenuti culturali e ha dimostrato capacità di critica, di analisi e di valutazione. Ha utilizzato modalità di comunicazione appropriate ed efficaci. Ha raggiunto una piena maturazione della persona.

9

Il candidato, nelle prove d’esame, ha dimostrato buone capacità logiche e sicuri livelli di conoscenza confermando i risultati conseguiti nel corso del triennio. Ha dato prova di saper rielaborare in maniera personale i contenuti culturali e di utilizzare modalità di comunicazione appropriate ed efficaci. Ha raggiunto un soddisfacente livello di maturazione della persona.

8

Il candidato, nelle prove d’esame, ha saputo correlare (con sicurezza) temi diversi organizzando le sue buone/sicure conoscenze a conferma di uno studio triennale costante/regolare. Ha dimostrato di saper utilizzare correttamente tecniche e linguaggi. Ha evidenziato una positiva evoluzione nel processo di maturazione della persona.

7

Il candidato, nelle prove d’esame, ha dimostrato una buona/discreta/soddisfacente preparazione confermando i risultati maturati nel triennio. Ha dato prova di saper stabilire relazioni tra i temi trattati / tra i dati culturali delle varie aree disciplinari e di saper utilizzare in modo sufficientemente corretto/generalmente appropriato tecniche e linguaggi. Ha raggiunto un discreto livello di maturazione della persona.

6

Il candidato, nelle prove d’esame, ha evidenziato
- una preparazione sufficiente/accettabile confermando i risultati conseguiti nel corso del triennio grazie ad un impegno regolare/in genere regolare
- una preparazione settoriale/superficiale/frammentaria confermando i risultati conseguiti nel corso del triennio a causa di un impegno poco regolare/saltuario / di una applicazione incostante. È stato in grado di operare semplici collegamenti / di stabilire alcune relazioni tra dati culturali ed esperienze. Ha dimostrato di aver acquisito tecniche e linguaggi in modo meccanico / saper utilizzare (correttamente) (solo) alcune tecniche. Ha raggiunto un livello di maturazione della persona accettabile.

 


IL DIRIGENTE SCOLASTICO
(Dott.ssa Marzia Pontremoli)